Articoli

Il piano di marketing

Dov’è il tuo piano di marketing? Ecco i 15 punti da includere assolutamente.

Perché è necessario fare un Piano di Marketing

Quando avevo 6 o 7 anni, i miei genitori mi regalarono il Meccano. Si tratta di un gioco di costruzioni in metallo, che consente di realizzare modelli schematici di oggetti reali, come la Torre Eiffel o una macchina di Formula 1.

Quando misi le mani sul nuovo gioco, dissi a mio padre che avrei subito realizzato la macchina di Niki Lauda, che era il mio mito sportivo. Mio padre, un ingegnere meccanico, mi disse “Vuoi fare davvero la macchina di Niki Lauda, oppure mi stai chiedendo di farla per te?”.

Io, con un certo orgoglio:”No, la so fare da solo”. Lui:”Dai, scrivi il progetto, poi me lo spieghi e la costruiamo insieme”.

Io, insofferente:”Ma io non lo so scrivere un progetto, come si fa?” Lui:”Non ti preoccupare, è semplice. L’importante è fissare un obiettivo, seguire un metodo e scrivere tutto”.

Ah, la macchina della foto non è la mia (purtroppo). Lo so, è andata già per le lunghe, ma a quanto pare, anche nel marketing, repetita iuvant.

E’ infatti troppo alta la frequenza con cui stimati imprenditori, city manager, commercianti, immaginano un futuro ‘internet assistito’, piuttosto che come luogo di lavoro, scambio, comunicazione. E’ il caso degli imprenditori che vogliono fare e-commerce: gente in gamba, che il proprio lavoro lo conosce, ma di fronte alla rete non ha mai scritto il proprio piano di marketing.

Una discreta percentuale dei nostri carissimi, in realtà ha un’immagine mentale di ciò che vorrebbe che accadesse, mancante del percorso necessario ad ottenerla. Allora ripartiamo dal Meccano e vediamo come fare il nostro progetto:

1. Fissiamo gli obiettivi del Piano di Marketing

Un’impresa deve comprendere che la propria presenza on line deve essere capace di agganciare le persone giuste nel momento giusto. Non è una questione di rilevanza statistica, non conta se abbiamo 100 o 1.000 persone al giorno sul nostro sito. La cosa davvero importante è che il visitatore sia lì per il motivo stesso per cui noi siamo lì: concludere un affare. La nostra pubblicità, i nostri profili sociali devono concorrere a raggiungere l’obiettivo: raggiungere il cliente potenziale nel momento giusto.

2. Seguiamo un metodo di sviluppo

Uno sforzo discontinuo genera un rendimento scarso. Un comportamento ambiguo genera disorientamento. Nel brand marketing dobbiamo essere fedeli interpreti dei nostri valori. Questa disciplina investe la totalità dell’impresa e possibilmente le sue connessioni esterne. Iniziando un’attività su internet, dobbiamo preparare un piano meticoloso, contenente tutti gli strumenti che utilizzeremo e gli elementi con cui ci troveremo ad interagire. Il metodo non può prescindere dall’analisi economica e dalla pianificazione del budget.

 3. Mettiamo tutto nero su bianco

Ok, è stato difficle arrivare qui ed è stato facile dire che era tutto scontato. Ma se adesso ci trovassimo di fronte e ti chiedessi di mostrarmi il tuo budget per la pubblicità, oppure il marketing plan 2014, saresti ingrado di darmi la documentazione aggiornata, con verifica dei risultati e statistiche significative? Lungi da me accusare qualcuno, ma la mia personale casistica dimostra il contrario.

Ci siamo quasi.

Adesso svelerò l’ovvio: cosa dobbiamo scriverenel nostro Marketing Plan? Ecco l’elenco dei 15 elementi da includere necessariamente, secondo il modello di Forbes.

1. Sommario

2. Obiettivi

3. Il motto che ci identifica

4. Posizionamento e prezzi

5. Distribuzione del prodotto

6. Promozioni ed offerte di ingresso

7. Corporate identity e below the line

8. Strategia promozionale media

9. Strategia di marketing on line

10. Acquisizione del cliente, conversione

11. Partnerhip, reti e collaborazioni

12. Strategia delle referenze

13. Strategia per il mantentimento o l’accrescimento della profittabilità

14. Mantenimento della clientela

15. Proiezioni finanziarie

Sembra troppa roba? Non lo escludo, dipende da quanto tempo vi rimane dalla vostra attività. E’ un lavoro che noi facciamo in un mese, attraverso visite ed interviste al cliente, redazione del piano e verifiche incrociate. Se non avete tutto questo tempo potreste pensare di assumere un responsabile marketing, un blogger/comunity manager, un grafico, un programmatore.

Costa molto, lo so. Per questo motivo Delphi Consulting, il cui motto è “Scegliere, sempliemente.“, vi mette a disposizione la propria esperienza per semplificare questi progetti, ad una frazione del costo della gestione interna equivalente e con risultati sempre misurabili e concreti.

Nei prossimi giorni approfondiremo ognuna delle voci del nostro marketing plan, mostrando le tecniche migliori per massimizzare l’impatto del nostro progetto. Unica raccomandazione: scrivere tutto!