I giganti USA mangiano Waze, Tumblr, Skype. Tutto normale?

Waze Logo

“We’ve all been there: stuck in traffic, frustrated that you chose the wrong route on the drive to work. But imagine if you could see real-time traffic updates from friends and fellow travelers ahead of you, calling out “fender bender…totally stuck in left lane!” and showing faster routes that others are taking.”

E’ con queste parole che dal blog ufficiale di Google viene annunciata l’acquisizione della società di Social Maps WAZE, per un valore che, pur non essendo conosciuto, si stima intorno al miliardo di dollari. Ciò che ci chiediamo è se questa valutazione sia realistica, ovvero se risenta di elementi non esattamente di mercato.

Si osservi che recentemente l’altro brand storico del web Yahoo ha concluso l’acquisizione di Tumblr, un social network con ottime capacità di personalizzazione e target piuttosto giovane. Anche questa pare sia avvenuta ad un valore (probabilmente fuori mercato) di 1,3 miliardi.

Sempre recentemente, Microsoft incorporava Skype per la somma stratosferica di 7 miliardi di dollari.

A questo punto, alla luce dello scandalo delle intercettazioni che ha colpito il governo americano e le sue agenzie di intelligence, occorre chiedersi se questi siano davvero operazioni di mercato, oppure se siano state in qualche modo suggerite (o forzate), magari con un pò di soldi dei contribuenti americani.